AIAC 2018: Ibam organizza un panel sulla coroplastica greca

FIG. 1

In occasione del prossimo International Congress of Classical Archaeology orgnizzato dall’Associazione Internazionale di Archeologia Classica (AIAC) in collaborazione con l’Archaeological Institutes of the Universities of Cologne-Bonn, giunto alla sua diciannovesima edizione con il tema Archaeology and Economy in the Ancient World, che si terrà a Colonia-Bonn dal 22 al 26 maggio del 2018, Antonella Pautasso, ricercatore dell’Ibam Cnr (sede di Catania) ha organizzato un panel sulla coroplastica greca in collaborazione con la collega ricercatrice Stephanie Huysecom-Haxhi del Cnrs Halma (Histoire, Archéologie et Littérature des Mondes Anciens) dell’Université de Lille.


FIG. 2

Inserito all’interno della sessione 3, Systems of production: land use, industry, technology, artistic production, il panel 3.14, dal titolo “Craft Economy” and Terracotta Figurines. Approaching systems of production through coroplastic studies, è organizzato in collaborazione con l’Association for Coroplastic Studies (ACoSt). Il panel, previsto il 23 maggio dalle ore 09.00 alle ore 13.30,vedrà la partecipazione di dieci studiosi internazionali, esperti nel campo dello studio della coroplastica greca che presenteranno differenti contesti di studio, compresi geograficamente tra la Sardegna, l’Italia meridionale e la Sicilia, la Grecia e Cipro, l’Asia Minore e la Cappadocia.

Le conclusioni saranno affidate a Jaimee Uhlenbrock, Professor Emerita of Classical Art and Archaeology, Department of Art History, State University of New York New Paltz.

Per informazioni: Antonella Pautasso, ricercatrice Ibam Cnr, a.pautasso@ibam.cnr.it


FIG. 1 – Protome femminile dal deposito votivo di Piazza San Francesco a Catania

FIG. 2 – Gruppo di statuette femminili sedute dal deposito votivo di Piazza San Francesco a Catania

2 Comments:

  1. Congratulazioni. Speriamo ci avere notizia della pubblicazione degli Atti.

  2. Congratulazioni! Speriamo di avere notizia della pubblicazione degli Atti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *