DIPLOMAzia: quattro giovani borsisti all’IBAM-CNR

Prende avvio il Programma di formazione plurisettoriale “DIPLOMAzia”, nato da una convenzione stipulata tra il CNR e il MAE DGCS (Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale Cooperazione Sviluppo).

L’IBAM-CNR tra i partner dell’iniziativa, ospita, infatti, quattro studenti stranieri provenienti dall’Egitto, dal Montenegro, dall’Albania e dalla Tunisia.

Con questa iniziativa si intende valorizzare “la diplomazia della scienza” come strumento per migliorare e rafforzare le relazioni con i Paesi della zona Euro Mediterranea (nelle aree del Nord Africa, Medio Oriente e Balcani). Sono stati individuati tre settori in cui attuare azioni mirate di cooperazione scientifica e tecnologica al fine di ottimizzare e favorire lo sviluppo dei partecipanti.

Per l’area disciplinare che riguarda la conoscenza, la gestione, la conservazione, la valorizzazione e la fruizione sostenibile dei Beni Culturali (Corso 3), l’IBAM-CNR ha organizzato un corso finalizzato ad approfondire sia le tematiche teoriche, sia quelle applicative inerenti alle metodologie e tecnologie necessarie nella filiera dei processi gestionali e di ricerca per il patrimonio culturale.

“Con questa iniziativa – dichiara il direttore dell’IBAM, Daniele Malfitana – l’Istituto apre le sue porte ed i suoi laboratori a quattro giovani borsisti che avranno così modo di dialogare con ricercatori, tecnologi, tecnici, durante tutto il periodo della loro permanenza presso l’Istituto a acquisendo competenze ed esportandole, poi, nei paesi di provenienza”.

Inoltre, giorno 2 luglio 2014 a Roma, è stato organizzato dagli Istituti del CNR del Corso 3 “Valorizzazione e Conservazione dei Beni Culturali”, quali IBAM, ICVBC, ISMA e ITABC, un incontro dal titolo “Workshop internazionale: prima valutazione del Programma e prospettive per il futuro” a cui hanno partecipato i Direttori del CNR responsabili del Corso, alcuni funzionari del MAE, i rappresentanti Diplomatici dei Paesi interessati (Donika Hoxha per l’Albania; Vesela Planinic per la Bosnia Erzegovina; Abdel Razek Fawky per l’Egitto; Bojana Otasevic per il Montenegro; Tatjana Budisavljevic-Pavlovic per la Serbia; Saida Fatnassi Ghazouani per la Tunisia insieme ai vincitori delle borse di studio.

Una giornata di presentazione del progetto “Diplomazia”, nonché un’opportunità per creare sinergie e nuove collaborazioni tra le diverse istituzioni e i partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *