TeCHNIC: IBAM di Catania premiato dal MIUR con il finanziamento del progetto di ricerca “Proof of Concept”

Per la tematica ‘Cultural Heritage’ delle 12 Aree della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI), il progetto di ricerca “TeCHNIC, Strumenti integrati per la gestione del patrimonio culturale in contesti urbani”, presentato da un giovanissimo team di ricercatori dell’Ibam Cnr di Catania, è stato ammesso al finanziamento nell’ambito dell’Avviso ‘Proof of Concept’ del Miur.


È stato finanziato dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (Miur), nell’ambito dell’avviso 467 del 2 marzo 2018 per la presentazione di progetti di ricerca Proof of Concept, il progetto “TeCHNIC. Strumenti integrati per la gestione del patrimonio culturale in contesti urbani”, presentato lo scorso luglio 2018 dall’Istituto per i beni archeologici e monumentali (Ibam) del Cnr di Catania.

In coerenza con quanto previsto dal Programma Nazionale per la Ricerca (PNR) 2015-2020, il Miur con l’iniziativa ‘Proof of Concept’, intende sostenere i ricercatori attivi in Italia e localizzati nel Mezzogiorno, afferenti ad una istituzione pubblica, nelle fasi di verifica del potenziale industriale delle innovazioni e delle conoscenze sviluppate in precedenti attività di ricerca fondamentale.

Il Miur ha, così, approvato gli atti relativi alla valutazione della proposta progettuale ‘TeCHNIC’, risultata seconda per qualità e rilevanza scientifica all’interno dell’Area della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI) ‘Cultural Heritage’.

Il progetto TeCHNIC, che ha come responsabile scientifico il direttore dell’Ibam Daniele Malfitana e un team giovanissimo di ricercatori esperti, intende sviluppare servizi e strumenti ad alto contenuto tecnologico, capaci di favorire sia i processi di pianificazione urbana in contesti a lunga continuità di vita, sia le attività di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale.

TeCHNIC affronterà il grande tema del paesaggio urbano storico ed interverrà nello sviluppo di metodologie innovative per dare corso a mirate strategie di pianificazione e di sviluppo dell’ambiente urbano. Partendo dalla domanda storica, punto di avvio per ogni processo di conoscenza, TeCHNIC svilupperà strumenti per l’archiviazione e l’analisi, con l’obiettivo di condividere così risultati utili allo sviluppo socio-economico del tessuto urbano delle città del passato che convivono con quelle del presente e del futuro.

Sono molto contento del risultato conseguito. E’ passato quasi un anno dalla sottomissione della proposta e quando nei giorni scorsi è giunta la notizia dell’avvenuto finanziamento, peraltro premiando la proposta con un budget di quasi 300 mila euro, abbiamo gioito. Ma sono ancora più contento perché il risultato conseguito è opera di un serio lavoro di squadra condotto da giovanissimi ricercatori cui affidai il compito di stendere la proposta: un archeologo classico studioso delle città del passato, un esperto di project management, un economista e una esperta di comunicazione e valorizzazione della ricerca. Un piccolo team che è stato però capace di articolare una proposta vincente credibile che ha convinto i valutatori nel finanziarla in pieno. Si apre così una bellissima opportunità: quella, scritta nello spirito della call del MIUR, di passare dalla teoria alla pratica, dalla conoscenza alla applicazione concreta della ricerca sviluppata.

 

Daniele Malfitana, Direttore IBAM CNR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *