Living Lab Catania: cantieri aperti

Lavori in corso al Living Lab dell’IBAM e del Comune di Catania per DICET.


Il concetto del Living Lab nasce legato al mondo della ricerca per identificare un’idea di laboratorio user-centered, aperto all’innovazione e all’integrazione di attori molteplici e/o apporti disciplinari, creando un luogo ideale all’interno del quale condividere cultura, conoscenze, informazioni ma soprattutto coinvolgere gli utenti non solo come soggetti osservanti ma come attori in grado di contribuire alla co-creazione e all’esplorazione di nuove idee, conoscenze e scenari innovativi.

Un Living Lab costituisce quindi un tipo di ambiente altamente esperienziale, che da un lato si offre come strumento in grado di mettere a disposizione nuove modalità di acquisizione delle informazioni ma che, allo stesso tempo, mette gli utenti al centro di un nuovo modello di sistema di condivisione di esperienze.

living lab

Il Living Lab di Cultura e Tecnologia nasce all’interno dei locali di Via Manzoni del comune di Catania nel centro storico capoluogo etneo, il cuore pulsante della città che testimonia la sua storia e le sue vicende più significative. Piuttosto che inserito stabilmente all’interno di una struttura museale tradizionale, il Living Lab è progettato come un padiglione che potrà essere “ricollocato” (in fiere, mostre o in altra location) e che racconta, attraverso diversi strumenti e media (informatici) le diverse particolarità del paesaggio urbano di Catania, della sua storia, dell’architettura, dei tesori archeologici oggetto di studi dell’IBAM nell’ambito del progetto DiCeT.

living lab

Non a caso “CATANIA VIVE” è diventato il pay-off del Living Lab di Catania per indicare la volontà di rendere l’esperienza/conoscenza di queste testimonianze un processo “vivo” e in evoluzione che si arricchisce sempre di nuovi contenuti.

Il Living Lab sarà un luogo improntato sempre di più verso la dimensione del “fantastico” e del metaforico. Una sala dove l’allestimento di pareti, soffitto e supporti video wall diventano un ideale “teatro” per consultazioni video e postazioni interattive dotate di componenti software sviluppati all’interno del progetto DiCeT per offrire servizi complementari alla pianificazione dei cosiddetti “servizi prima della visita” e del ricordo/condivisione “servizi dopo la visita”.

Il Living Lab sarà punto di partenza e punto di arrivo di un ideale itinerario turistico attraverso il centro storico del capoluogo etneo.

A cura di Andrea Guardo, Assegnista di ricerca del progetto PON DICeT Living Lab Di Cultura e Tecnologia “Smart Cities and Communities and Social Innovation” – Progettista del Living Lab Catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *