Medaglieri Italiani. Workshop, vetrine virtuali, laboratori, mostre e itinerari

 

Dal 27  al 29 ottobre, si terrà  a Taormina presso il Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, la manifestazione “Medaglieri Italiani. Workshop, vetrine virtuali, laboratori, mostre e itinerari“.

medaglieriitaliani

Promosso dalla Direzione Generale Archeologia, belle arti e paesaggio del Ministero dei beni e delle attività  culturali e del turismo, in collaborazione con altre Istituzioni e con il sostegno di privati, il workshop, riservato al settore scientifico e professionale, fa seguito a quello svoltosi a Roma nel 2013 e intende costituire un aggiornamento sulle attività  istituzionali ed editoriali dell’Osservatorio dei beni numismatici, oltre che rappresentare un’occasione per confrontarsi su esperienze, casi concreti e progetti che partendo dal settore numismatico si aprono ad un ampio dialogo interdisciplinare.

Al grande pubblico sono destinati i tre laboratori, tra cui quello di modellazione della Zecca di Stato e tre mostre, due a Taormina e una al Museo Archeologico Paolo Orsi di Siracusa. Una pubblicazione, un nuovo itinerario turistico a Taormina e un concerto rievocheranno la figura e i luoghi di  Biagio de Spuches primo “sovraintendente” del Teatro antico di Taormina.

Sulle vetrine virtuali dei  Medaglieri conservati nei principali Musei italiani, consultabili in rete sul Portale Numismatico dello Stato, si potranno ammirare molti esemplari offerti alla pubblica fruizione.

Protagoniste delle tre giornate saranno, infatti, le numerose collezioni di monete “archeologiche” e  “storiche” conservate nei musei italiani e, in stretto collegamento, la tutela, fruizione e valorizzazione dei beni numismatici di proprietà pubblica. In particolare, si evidenzierà il valore di testimonianza storica unica ed insostituibile dei beni numismatici e il loro stretto legame con il territorio di provenienza. Un  legame che specie in Sicilia è stato ripetutamente “violato” negli ultimi secoli attraverso il saccheggio e la  dispersione di complessi archeologici di notevole valore storico ed anche economico.

Nella mattina di venerdì 28 ottobre, la dott.ssa Stefania Santangelo (esperta di numismatica antica) e Danilo Pavone (fotografo specializzato in fotografia immersiva e interattiva) dell’IBAM CNR, prenderanno parte al ciclo di interventi che avranno luogo presso la Sala Saffo (II piano) dedicati alla tematica “Il ruolo delle Università. Ricerca, formazione, Comunicazione”, presentando un intervento dal titolo “Strategie di valorizzazione e comunicazione del patrimonio numismatico: il contributo dell’IBAM CNR (Catania).

Inoltre, in programma per le prime due date della manifestazione, dalle ore 16:30 alle ore 19:00 presso la Sala Estate (III piano), saranno disponibili sette postazioni informatiche in cui poter confrontarsi e approfondire anche la tematica delle “tecnologie applicate ai beni culturali”, per la quale offrirà il proprio contributo il Laboratorio di Analisi Non Distruttive, LANDIS IBAM CNR , a cura di L. Pappalardo, C. Caliri e P. Romano.

 

 

L’evento si concluderà a Siracusa, presso il Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi, dove verrà presentata ed inaugurata la mostra Monete di Tauromenion  e Gioielli di NaxosTauromenion.

Ulteriori aggiornamenti sulla manifestazione e sul workshop saranno pubblicati sul Portale Numismatico dello Stato e in tempo reale sulla pagina facebook Medaglieri Italiani.


Fonte: Comunicato Stampa ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *