Alla mostra Ritorno ad Anxia reperti enotri, lucani e romani

La mostra Ritorno ad Anxia espone reperti archeologici delle fasi enotria, lucana e romana.

E’ arricchita da approfondimenti digitali scaricabili su smartphones e tablets.


La mostra Ritorno ad Anxia, nata dalla stretta collaborazione tra Enti ed Istituzioni che, a vario titolo, operano sul territorio (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata, Università degli Studi della Basilicata-DiSU, Comune di Anzi, IBAM CNR di Potenza), è il primo concreto frutto di un più ampio progetto di studio, ricognizione e valorizzazione che ha avuto inizio nel Settembre del 2014.

anxiaL’allestimento, che affianca ai più tradizionali strumenti divulgativi, una serie di approfondimenti digitali scaricabili su smartphones e tablets, dopo una presentazione geologica/topografica del bacino di Anzi/Calvello, espone reperti archeologici delle fasi enotria, lucana e romana. In particolare sono visibili per la prima volta i materiali dei doni effettuati da cittadini anzesi alla Soprintendenza Archeologica della Basilicata nel corso del 2014 (dono D. Ruggeri, dono R. Allegretti).

L’esposizione si chiude con un’animazione tratta dal dramma eschileo delle Coefore, che spesso compare sulla ceramica figurata di età lucana e che decora anche alcuni vasi anzesi, e con una prima complessiva presentazione dei reperti archeologici che, rinvenuti ad Anzi, sono oggi dispersi in numerosi musei di tutto il mondo.

mostra anxia

anxiaUlteriori informazioni:

La mostra Ritorno ad Anxia è stata prorogata fino al 31 ottobre 2015. L’ingresso è gratuito.

Avrà luogo presso Palazzo La Fenice, via Fittipaldi, 85010 – Anzi (PZ).

Orari di Apertura: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18:30 alle 20:30.

Per info e visite guidate: +39 0971 962052 / 320 2236876.

 

E’ possibile scaricare gratuitamente dal PlayStore di ‪‎Google‬ l’‪‎app‬ Ritorno ad Anxia.


A cura di A. Pecci, archeologo contrattista presso la sede IBAM CNR di Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *