OpenCiTy Project: un progetto “nella città e per la città”

L’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Cnr di Catania, in soli due anni e grazie all’impegno di un ampio team multidisciplinare di archeologi, architetti, geofisici, informatici, esperti di comunicazione multimediale, specialisti di GIS e WebGIS, prova a colmare il gap sulla conoscenza del patrimonio culturale della città di Catania, frammentato sinora in mille rivoli, pubblicando il primo volume di una serie monografica dedicata alla città di Catania.


 

Copertina_opencity_black_FB

Dopo un vuoto più che trentennale sulla conoscenza del patrimonio culturale della città di Catania, frammentato sinora in mille rivoli, l’Ibam – Istituto per i beni archeologici e monumentali del Cnr di Catania, diretto da Daniele Malfitana, in soli due anni e grazie all’impegno di un ampio team multidisciplinare di archeologi, architetti, geofisici, informatici, esperti di comunicazione multimediale, specialisti di GIS e WebGIS, prova a colmare il gap pubblicando il primo volume di una serie monografica dedicata alla città di Catania. OpenCiTy ha come obiettivo la creazione di uno strumento capace di accrescere, attraverso la libera condivisione dei dati, frutto della secolare attività di ricerca storico-topografica condotta in area urbana, la conoscenza collettiva, favorendo la pianificazione e la tutela territoriale.

Il volume, edito nelle prossime settimane e di cui si anticipa la copertina, primo di una serie monografica destinata ad approfondire ogni singolo aspetto della storia e della cultura di Catania, divulgandone i risultati raggiunti, è dedicato all’inquadramento del tema nell’ambito delle ricerche di archeologia urbana, al ruolo della ricerca fatta “nella città e per la città” per giungere all’analisi delle caratteristiche e delle scelte metodologiche operate nella creazione della banca dati, della piattaforma GIS e del WebGIS, i tre elementi a cui è demandato il compito di archiviare, gestire, analizzare e rendere liberamente accessibili, su base geospaziale, i dati relativi alla complessa stratificazione urbana della città di Catania.


Qui alcuni approfondimenti del blog sul tema dell’archeologia urbana. Online già alcune magnifiche vedute aeree della città scattate nell’ambito del progetto OpenCity.

Acropoli_DSC5642 GF_Sm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *