Piano Paesaggistico Territoriale Puglia

Il Piano Paesaggistico, è un piano urbanistico-territoriale, redatto dalle Regioni congiuntamente al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che si prefigge la tutela, sia in qualità di conservazione e preservazione che di uso e valorizzazione, di specifiche categorie di beni territoriali quali territori montani, lacustri, vulcani, fiumi, territori costieri, parchi e riserve, boschi e simili.

Si tratta, quindi, di uno strumento di controllo definito descrittivo, prescrittivo e propositivo nei riguardi della tutela del paesaggio; è disciplinato dagli artt. 135 e 143-145 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137 e successive modifiche e integrazioni.

In riferimento all’ordine gerarchico degli strumenti urbanistici, il piano paesaggistico territoriale prevale su piani e programmi nazionali e regionali e sugli altri atti di pianificazione ad incidenza territoriale.

piano paesaggisiticoLa Regione Puglia sarà la prima regione italiana ad approvare nel 2015 il proprio Piano Paesaggistico Territoriale sulla base degli adempimenti previsti dal codice dei beni culturali e del paesaggio.

L’accordo tra Ministero e Regione Puglia sarà siglato venerdì 13 Febbraio 2015 a Roma presso la sede del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo alla presenza del presidente della giunta regionale Nichi Vendola e del ministro Dario Franceschini.

La Regione Puglia conferma con quest’azione la sua attenzione sul tema della salvaguardia del territorio sia dal punto di vista ambientale che del valore paesaggistico e naturalistico.

Il consigliere regionale Franco Pastore afferma inoltre:

E’ stato un percorso lungo, impegnativo, caratterizzato da momenti di confronto, da approfondimenti e grande impegno, un percorso che con caparbietà l’assessore Barbanente ha segnato e che la V Commissione, di cui faccio parte, ha portato avanti sviscerando problemi, individuando il metodo più efficace e creando uno strumento imprescindibile per lo sviluppo futuro della Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *