Pompeii: Investire, Tutelare e Sviluppare

Investire, Tutelare e Sviluppare nuove competenze!

Sono questi i tre punti cardine del POMPEII SUSTAINABLE PRESERVATION PROJECT.


Curare e preservare il passato significa investire totalmente nel futuro!

Ciò è possibile attraverso un’intenso rapporto di collaborazione che permettere la messa in campo di diverse competenze e l’utilizzo di tutti gli straordinari strumenti offerti dalla ricerca tecnologica.

Prestigiose istituzioni europee stanno dedicando a Pompeii tutte le loro energie, collaborando ad un progetto di conservazione e restauro esemplare, capace di dare una prospettiva duratura ad alcuni significativi monumenti di Pompei e, al contempo, promuovere la ricerca nelle discipline umanistiche e scientifiche.

Arriva proprio dalla Germania un video molto interessante che descrive il sito archeologico di Pompeii e lo stato d’avanzamento delle attività di ricerca e tutela dell’Istituto Fraunhofer.

 

E’ già in via di elaborazione, da parte del team italiano dell’IBAM CNR, una video-presentazione simile a quella realizzata dall’Istituto tedesco.

Il POMPEII SUSTAINABLE PRESERVATION PROJECT si avvale, infatti, del supporto di un patrocinio illuminato, interessato tanto al mondo antico quanto all’alta formazione di giovani talenti nei campi del restauro e dell’archeologia.

Al progetto partecipano istituzioni di ricerca leader in Europa, quali: la Fraunhofer Gesellschaft e la Technische Universität di Monaco di Baviera, impegnate nella promozione del progetto, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano, Stabia, con il Center for the Study of the Preservation and Restoration of Cultural Property (ICCROM) legato all’UNESCO nonché con l’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali (IBAM CNR) del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La School of Geography and the Environment at the University of Oxford, l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Dipartimento di Storia Antica della Ludwig Maximilians Universität di Monaco di Baviera, il Deutsche Archäologische Institut di Roma e l’Università di Pisa sostengono il progetto e vi contribuiscono con singoli progetti di ricerca.

La direzione scientifica del POMPEII SUSTAINABLE PRESERVATION PROJECT è affidata ad un comitato internazionale di esperti che proviene dalle istituzioni partecipanti e dai patrocinatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *