SPIDEr | Posizione 2

Borsista  del progetto SPIDEr – Strategies for Planning and Integrated DEvelopment of Urban Cultural Contexts

MARIA LUISA SCROFANI

Attività di ricerca mirata alla progettazione, creazione, implementazione e testing di Sistemi Informativi Territoriali per l’acquisizione di informazioni storico-archeologiche e l’interpretazione, sulla base di criteri geospaziali, di processi culturali complessi, finalizzati allo studio ed interpretazione di organismi urbani pluristratificati e a lunga continuità di vita atti alla creazione di strumenti decisionali per la tutela, la conservazione, il restauro e la pianificazione territoriale.

CURRICULUM VITAE


Dottore di Ricerca in Information and Communication Technologies (indirizzo Smart Communities) presso l’Università di Palermo, con tesi dal titolo OpenSiracusa. Una piattaforma WebGIS interoperabile per la tutela, la valorizzazione e la fruizione dei Beni Culturali (tutor Daniele Malfitana, IBAM CNR, co-tutor Patrizia Livreri, Università di Palermo), volta alla realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per l’acquisizione, la gestione e l’interpretazione, su base geospaziale, di processi culturali complessi, finalizzato all’analisi di un organismo urbano complesso e pluristratificato, come Siracusa, e la creazione di strumenti decisionali stand alone e online atti a favorire la tutela, la conservazione, il restauro e la pianificazione territoriale nel rispetto del patrimonio archeologico e monumentale dell’area urbana di Siracusa.

Ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università di Catania, Dipartimento di Scienze Umanistiche, acquisendo conoscenze specialistiche nei settori dell’archeologia e della storia dal mondo antico al medioevo, nel campo delle metodologie della ricerca archeologica e storica, sia teorica che sul campo, e capacità di applicare le sviluppate competenze esegetiche delle fonti archeologiche e storiche in contesti differenti. Ha svolto una tesi di laurea magistrale sull’analisi degli aspetti produttivi, tipologici e iconografici di una particolare produzione a matrice di oinophoroi, decorati a rilievo, di età tardo-romana, nella ben più vasta classe della Sagalassos Red Slip Ware, dal titolo Oinophoroi tardo romani da Sagalassos (Asia Minore). Produzione, tipologia, iconografia (relatore Daniele Malfitana, docente di Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico (L-ANT/10) dell’Università di Catania).


POSIZIONE 3 

I commenti sono chiusi